ATE-WAZA

 

Comprende tutte le tecniche atte a colpire le zone vulnerabili del corpo dell’avversario, generalmente con lo scopo di creare l’opportunità adatta ad applicare poi una tecnica degli altri due gruppi, o comunque distrarre l’avversario il tempo necessario a preparare un contrattacco. L’uso di queste tecniche non è consentito nel judo sportivo e viene riservato al judo applicato alla difesa personale.

L’Ate-waza si divide in due gruppi:

 

Ude-ate colpi portati utilizzando gli arti superiori
Ashi-ate colpi portati utilizzando gli arti inferiori 

Questi due gruppi, a seconda della parte del corpo utilizzata per colpire, si suddividono a loro volta in:

 

Yubi-saki-ate con la punta delle dita
Kobushi-ate con il pugno
Tegatana-ate

con il taglio della mano

Hiji-ate con il gomito 

ed in:

 

Hizagashira-ate con il ginocchio
Sekito-ate con la pianta del piede
Kakato-ate con il taglio del piede